Toyota: uscire dalla crisi twittando

toyota-1.jpgC‘era molta gente ieri all’inaugurazione dello stand Toyota al salone dell’automobile di Ginevra. E per una buona ragione: quale modo migliore per i titolari del costruttore giapponese di elogiare i meriti delle loro nuove autovetture e nel frattempo “tener botta” alla crisi che l’azienda sta attraversando nelle ultime settimane a causa del numero impressionante di richiami, che presentarsi in grande stile a questo ambito appuntamento?

Gli internauti, invece, avevano già avuto indizi in merito al nuovo approccio comunicativo della casa giapponese: interessati a riparare i danni alla loro reputazione oltre che a curare le proprie ferite, i vertici di Toyota USA hanno deciso di aprirsi alla grande verso il web e la sempre crescente comunità Twitter.

Il costruttore, infatti, ha aperto in rete, su TweetMeme, il canale “Toyota Conversations” nel quale il marchio raccoglie – senza filtrarli – tutti i tweet e tutte le notizie pubblicate, incluse immagini e video, che riguardano la casa automobilistica giapponese.

toyttwitter.jpgIn una colonna ben distinta, Toyota diffonde anche, in tempo reale, i messaggi del proprio profilo Twitter ufficiale. Spazi “ad hoc” sono dedicati alla sezione “What we are doing” (cosa stiamo facendo) e alla sezione “Recall Latest Updates” (aggiornamenti sui richiami), nella quale è anche possibile verificare se il proprio veicolo è coinvolto nell’operazione o meno.

Certamente il costruttore di auto si augura di ritrovare, nel breve termine, un maggior equilibrio nelle conversazioni su Twitter che li riguardano, opponendo alle molte conversazioni negative messaggi positivi e informazioni sui perché degli eventi e sugli sforzi attuati dall’azienda, pubblicando tutte le conversazioni sullo stesso canale.

L’approccio ricorda quello adottato un anno fa dalla catena statunitense Domino’s pizza, che stava perdendo clienti a seguito della pubblicazione di un video su YouTube nel quale si vedevano due dipendenti che sporcavano i piatti in uscita ai clienti e ci starnutivano sopra. Di fronte alle reazioni disgustate del pubblico, l’azienda aveva risposto pubblicando un video di scuse e di spiegazione dei fatti sulla stessa piattaforma e aveva lavorato per contenere il buzz negativo rispondendo ai propri clienti sui social network, in particolare attraverso Twitter.


Scritto: da LuisB


 

Il mondo dell’Information Technology, di Internet, dei Social Network ed in particolare quello dei nuovi media ti affascina e sei sempre alla ricerca di informazioni o di risposte? Su Virgilio Genio trovi le risposte migliori e le persone più esperte per rispondere alle tue domande.






Disclaimer

Cacao Social Blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2001 e nella fattispecie non è sottoposto agli obblighi previsti dalla legge n° 47 dell’8 febbraio 1948.

L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti ad esso collegati.

Alcune, immagini e materiale multimediale in genere inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

 

Toyota: uscire dalla crisi twittandoultima modifica: 2010-03-04T20:07:47+00:00da bellefotoblog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento