I link in blu di Bing generano 80 milioni dollari in più

Copy of bigbing1.jpgFare in modo che un nuovo prodotto sia accettato dal mercato può rivelarsi un compito molto complicato e, ovviamente, non ci sono garanzie di successo e il tutto può rivelarsi un fragoroso fiasco. Nel tentativo di rispondere ai sempre più complessi quesiti che precedono la commercializzazione di un servizio o di un prodotto, gli esperti di comunicazione, marketing e analisi comportamentale portano avanti ricerche sempre più complesse. Non è un caso, infatti, che negli ultimi tempi, a livello globale e nei più disparati settori d’attività, l’analisi comportamentale dei consumatori è aumentata, con lo scopo di facilitare le vendite.

bigbing1.jpgE così, anche nel settore dei portali e dei siti Internet si ricorre a studi di analisi comportamentale per individuare le migliori strategie quando ci si propone di lanciare un nuovo servizio, per assicurarsi che esso sia compatibile con il proprio mercato di riferimento in termini di comprensione di utilizzo, così che gli utenti inizino ad utilizzarlo il prima possibile. Tutto questo, ovviamente è finalizzato a generare un profitto economico e a ridurre le possibilità di fallimento, e induce a porre la debita attenzione anche sui più “piccoli” dettagli di progettazione.

Un caso emblematico – possibili questioni etiche a parte – è quello di Microsoft e della sua piattaforma di ricerca Internet, Bing, che ha visto incrementare le sue entrate di 80 milioni di dollari annuali (valore calcolato considerando la crescita in click sulle pubblicità e la maggiore interazione degli utenti con la piattaforma) semplicemente cambiando il colore blu originalmente selezionato (più chiaro) con una sfumatura più scura.

L’incremento dei ricavi ha avuto inizio quando Live Search ha lasciato posto a Bing come strumento di ricerca nella società di Bill Gates. La vecchia versione di Live Search presentava i risultati in un blu più chiaro e, in generale, utilizzava tonalità meno vive. Bing (ovvero la versione attuale) propone i risultati in un blu (#0044CC) che si avvicina molto a quello usato – da sempre – da Google e una palette di colori più contrastata.

Scritto: da LuisB



Il mondo dell’Information Technology, di Internet, dei Social Network ed in particolare quello dei nuovi media ti affascina e sei sempre alla ricerca di informazioni o di risposte? Su Virgilio Genio trovi le risposte migliori e le persone più esperte per rispondere alle tue domande.






Disclaimer

Cacao Social Blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2001 e nella fattispecie non è sottoposto agli obblighi previsti dalla legge n° 47 dell’8 febbraio 1948.

L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti ad esso collegati.

Alcune, immagini e materiale multimediale in genere inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

 

I link in blu di Bing generano 80 milioni dollari in piùultima modifica: 2010-03-25T00:05:00+00:00da bellefotoblog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento