Toyota: uscire dalla crisi twittando

C‘era molta gente ieri all’inaugurazione dello stand Toyota al salone dell’automobile di Ginevra. E per una buona ragione: quale modo migliore per i titolari del costruttore giapponese di elogiare i meriti delle loro nuove autovetture e nel frattempo “tener botta” alla crisi che l’azienda sta attraversando nelle ultime settimane a causa del numero impressionante di richiami, che presentarsi in grande … Continua a leggere

È l’inglese la lingua dominante su Twitter… (almeno per ora)

Il numero di tweet in inglese è, proporzionalmente, sceso da 2/3 a circa la metà del numero totale di tweet dall’anno scorso, secondo l’azienda parigina di ricerche statistiche Semiocast. Anche se Twitter è una realtà basata negli Stai Uniti, il numero di tweet in inglese è diminuito: secondo l’analisi semantica e quantitativa di 2,8 milioni di tweet condotta dalla Semiocast, … Continua a leggere

Università italiane: I love social network professionale

Le università italiane amano LinkedIn e in questa graduatoria interna l’Università la Sapienza di Roma risulta prima. Per capire quali sono le università più connesse al Web 2.0, LinkedIn.com ha analizzato il rapporto tra università, mondo del lavoro e business networking, mettendo a confronto le accademie italiane con quelle dei principali Paesi europei. L’Università la Sapienza di Roma si distingue … Continua a leggere

Audi il futuro dell’automobile su Facebook

Il nuovo concept car del futuro potrebbe nascere su Facebook. Questa la nuova idea della casa automobilistica tedesca Audi, che si è affidata al social network per chiedere ai suoi utenti di proporre idee in vista dell’automobile del 2030.

I nickname di Virgilio crescono: Virgilio People

I nickname di Virgilio crescono e diventano Virgilio People e i profili saranno più ricchi e al passo coi tempi: per ospitare le tue tante attività in Community, da Fotoalbum al Forum e darti ancora più strumenti per comunicare con tutti i tuoi amici. Fra le novità del profilo Virgilio People:

YouTube “paga” la notorietà dei filmati

Il sito di video sharing YouTube sta cercando di trasformare i video virali pubblicati online in guadagno pubblicitario. YouTube messo sotto pressione dal proprietario Google che vuole generare in tempi stretti profitti, ha iniziato nelle ultime settimane la pubblicazione di annunci pubblicitari su alcuni tra i video più letti della sua storia, realizzati e caricati da dilettanti, che finora non … Continua a leggere

Vueling chiede al web i nomi dei nuovi aerei

Vueling, la compagnia aerea di nuova generazione, ha lanciato un concorso a livello europeo per dare un nome originale a 5 dei 18 nuovi aerei cha hanno ampliato la flotta dopo la fusione con Clickair, avvenuta lo scorso 15 luglio, e che ad oggi conta 35 Airbus A-320. Chiunque può partecipare al concorso, clienti Vueling e non. Dal 28 luglio … Continua a leggere

Yahoo! comunica cambiamenti nella home page

Il noto portale Internet Yahoo! ha annunciato nella giornata di ieri il progetto di introdurre grandi cambiamenti nella propria home page, mentre la società sta cercando di rafforzare la propria posizione sul web e studia nuovi modi per vendere pubblicità. La nuova home page mischia contenuti e prodotti online di Yahoo! con popolari servizi di social networking come Facebook e … Continua a leggere

Virgilio Donne: contenuti e interazioni in rosa

Il portale Internet Virgilio, amplia la sua offerta e rinnova il canale Virgilio Donne, dedicato all’universo femminile, che si rivolge principalmente ai circa 10 milioni di donne italiane che navigano su internet, dedicato alla loro capacità di dividersi tra lavoro, famiglia, figli e passioni. Ma soprattutto dove le lettrici web, con le loro immagini, i loro video e le loro … Continua a leggere

Social network il 78% degli iscritti sconosce i contatti della propria lista

A dare il via alla campagna è stato un sondaggio tra circa 2.400 persone pubblicato all’interno del sito ufficiale www.sicurezzainrete7x24.org: i dati pongono l’accento e l’esigenza di informare e sensibilizzare gli utenti informatici sul funzionamento di questi nuovi strumenti di comunicazione e relazione online. Basti pensare che solo il 61% dei rispondenti ha affermato di essere a conoscenza dei settaggi … Continua a leggere